Incredibile, ma questi primi caldi anomali hanno già portato le zanzare. Quelle purtroppo non rispettano né le fasce colorate, né il lockdown. Ecco, quindi che andiamo alla ricerca di tutti i sistemi per allontanarle. Ma, se vogliamo riempirci di mosche e zanzare continuiamo a fare questi errori quotidiani. Eh, sì, perché, spesso la casa invasa, è anche per colpa di alcuni particolari di cui non ci curiamo, ma che fanno la differenza. Vediamoli assieme ai nostri Esperti della Redazione.

I sottovasi sono l’habitat preferito

Alzi la mano chi non ha dei sottovasi sui balconi di casa. Ebbene, se vogliamo riempirci di mosche e zanzare continuiamo a fare questi errori quotidiani, tra cui lasciare dell’acqua stagnante. Ne basta infatti poca perché queste odiose creature ci piazzino le loro larve. La domanda potrebbe sorgere spontanea: “Come fare se il sottovaso è su di una pianta pesante?” Nessun problema: mettiamo della ghiaia o della sabbia. Farà da diga naturale e le zanzare non ne faranno il loro habitat preferito. E, le piante continueranno ad abbeverare le loro radici.

Attenzione alle ruote in garage

In pochi sanno che le ruote di scorta che abbiamo in garage sono uno dei nidi preferiti per le zanzare. Addirittura, secondo i dati forniti dalle organizzazioni mondiali, il fatto che la zanzara tigre si sia così espansa nel mondo è anche per questo motivo. Se pensiamo che solo le gomme del nostro garage possono ospitare centinaia di larve, immaginiamo cosa può succedere nelle discariche e nei depositi di tutto il mondo!

Attenzione a tombini e zone di scolo

Se abbiamo un giardino, o, comunque delle zone di proprietà in cui ci siano dei tombini e delle zone di scolo, facciamo attenzione. Sono altri due luoghi tra i più amati dalle zanzare per nidificare. È vero che possiamo utilizzare metodi naturali, come l’aglio, i gerani e la lavanda. Ottimi e salutari, ma, la prevenzione passa anche dai trattamenti specifici. Alcuni comuni lo fanno, altri non più, per il taglio delle spese. Ecco allora che dovremo organizzarci noi, chiedendo consigli agli uffici preposti della Asl di competenza. E, a proposito di piante utili, non perdiamo la lettura di approfondimento sottostante.

fonte: Link https://www.proiezionidiborsa.it/se-vogliamo-riempirci-di-mosche-e-zanzare-continuiamo-a-fare-questi-errori-quotidiani/

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top